DSC_8601

Karate Kids

Inaugurato a Nave (Bs) il 7° Trofeo Provinciale Progetto Educativo Scuola Karate

 

Quattrocentocinquanta tra bambini e ragazzini, ventisei società coinvolte, una cinquantina di volontari, qualche centinaio di spettatori. Queste le cifre registrate domenica 8 dicembre a Nave (Bs) per l'inaugurazione del 7° Trofeo Provinciale Progetto Educativo Scuola Karate, organizzato dalla Società Karate Do Sho del Maestro Ermanno Bertelli con il supporto e il patrocinio di numerose realtà e con la Fondazione Centri Giovanili Don Mazzi nel ruolo di partner ufficiale. Ma oltre che nelle cifre, nei punteggi, nelle classifiche, il senso di questa iniziativa sta nei valori che chiunque pratichi la disciplina del karate impara presto a osservare: lealtà, rispetto, educazione, coraggio, autostima. Valori che non devono restare confinati al dojo dove si imparano le tecniche o al palazzetto dove vengono mostrate a tutti, ma che devono essere vissuti nella vita quotidiana.

Dopo l'inno nazionale, le presentazioni di rito e il ritsurei – l'inchino che apre e chiude ogni pratica di karate – i giovani atleti – dalle cintura bianca di 5 anni ai tredicenni cintura verde o blu – hanno affrontato quattro prove. Il “Percorso”, dove si dà dimostrazione delle capacità di coordinamento e di condizione fisica; il “Bersaglio”, che consiste nello sferrare attacchi a due palloncini di gommapiuma innestati su un paletto, con l'obbligo di non colpire, ma solo di sfiorare il bersaglio, dimostrando così il proprio livello di padronanza e precisione; la “Forma”, un esercizio di memorizzazione delle tecniche di difesa personale; il “Combattimento” in cui i karateki si affrontano finalmente con un altro atleta, ma sempre con l'obbligo di dimostrare la propria capacità di controllo nello sferrare gli attacchi e con il divieto di colpire l'avversario.
Per ogni prova è previsto un punteggio che concorre al punteggio complessivo di ogni partecipante.

“Abbiamo iniziato questo nuovo progetto nel comune di Nave e di volta in volta cerchiamo di coinvolgere Comuni diversi per divulgare il karate promosso dalla FIJLCAM” ha spiegato Ermanno Bertelli, maestro della Società Karate Do Sho, e responsabile dell'attività giovanile karate per la Provincia di Brescia . “Alla fine di tutto il percorso avremo degli atleti preparati a convivere con altri ragazzi, impareranno a conoscersi, si confronteranno e cresceranno insieme a noi, perché anche noi abbiamo bisogno di crescere con i bambini. A tutti loro facciamo un grande “in bocca al lupo” perché ce la stanno mettendo tutta e un grazie ai genitori che danno ai propri figli la possibilità di esprimersi e di confrontarsi con gli altri”.

“Questo circuito provinciale è stato organizzato per essere un momento di festa, una forma ludica di apprendimento e per rafforzare i rapporti tra i ragazzi e gli adulti, che non voglio siano definiti istruttori o addestratori, ma educatori” ha detto Roberto Armanelli, Delegato Provincia di Brescia della FIJLCAM, Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali, di cui fanno parte tutte le società partecipanti all'iniziativa. “È bello vedere tanti bambini la domenica mattina che si dedicano a fare una cosa che a loro piace, che dà loro soddisfazione e che allo stesso tempo li educa ai valori della vita”.

Secondo Giovanni Mazzi, Direttore della Fondazione Centri Giovanili Don Mazzi “tra tanti sport in cui l'agonismo passa sopra i valori principali della vita, il karate, che esprime il rispetto e l'attenzione all'altro è un esempio per tutti noi; per questo, e poiché condividiamo questi valori, come Fondazione Centri Giovanili vogliamo dare sempre più attenzione agli atleti e agli allenatori che esprimono un sano protagonismo”.

Prossimo appuntamento il 26 gennaio 2014 a Odolo, in Valsabbia.
Viva Karate!

www.trofeobskarate.it

 

Musica

La musica come espressione individuale e sociale, che ricarica l’anima e previene il disagio.

Sport

Lo sport come fondamento educativo e portatore di valori positivi per l’individuo e la società

Teatro e Cinema

Il teatro per sviluppare, tra i giovani, la creatività, le competenze e un senso di sana collaborazione.

Volontariato

Il volontariato per rafforzare la rete delle associazioni che offrono una risposta al disagio giovanile.

Main partners

Prossimi eventi